In offerta!

Bulbo57 Lampada a sospensione

Disponibile in 3/4 settimane

Bulbo è stata ideata dai fratelli Castiglioni nel 1957 per un allestimento della XI Triennale di Milano. Nel progetto dell’esposizione, quando la lampada era collegata in serie a un’altra, il suo potenziale veniva drasticamente ridotto e il filamento interno assumeva un colore rossastro, che regalava una luce calda, ambientale, di leggera intensità. Nell’edizione 2019 di Flos il filamento in tungsteno è riprodotto ma con fonte a LED, mantenendo lo stesso colore e intensità della luce esattamente come per l’originale. 

550,00  468,00 

1000 disponibili

Vedi lista preventivo
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Il progettare che equivale a scomporre e decostruire, l’osservazione dell’esistente come gesto che forgia la forma, sono solo alcuni dei comandamenti attuati dai fratelli Castiglioni. Nel caso di Bulbo la regola della semplificazione è di comprensione immediata. Questa lampada è infatti una sintesi di redesign e ready made: da una grossa lampadina industriale viene abolita la virola dell’attacco a vite e accorciato il collo dell’ampolla fino a ottenere una forma quasi sferica, come una bolla di sapone. Al suo interno il classico filamento diventa elemento distintivo, decorativo e illuminante. La stessa fonte di luce mette in evidenza il disegno tecnico che connota la lampada oltre a farla funzionare.
Apparecchio di illuminazione in borosilicato soffiato che permette di avere una notevole resistenza agli urti ed eccellente trasparenza grazie al suo basso spessore. Il filamento LED è mantenuto in posizione da una struttura in molibdeno inglobato da una cannula, sempre in borosilicato, che a sua volta estrae l’aria ed evita la condensa interna. I filamenti che portano la tensione di rete alloggiano in un passacavo, per rispondere alle esigenze delle normative standard di sicurezza. La fonte luminosa è un filamento flessibile di micro-LED lungo 225 mm a tensione di rete che grazie ad un’elettronica customizzata consente, con i più comuni dimmer triac, la gestione del flusso luminoso che è di 210 – 450 lumen. La temperatura della luce a 2200°K è stata voluta con l’intento di replicare quella dell’incandescenza tradizionale. Così come l’elevato CRI (pari a 95), che garantisce un alto standard di qualità della resa cromatica.

0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è ancora vuotoTorna ai prodotti
      Applica coupon
      Coupon disponibili
      welcome5 ottieni 5%conto